LA FORMAZIONE DELLE INSEGNANTI

L’intento di ogni attività formativa è quello di attivare processi di consapevolezza e di acquisizione di competenze in ordine ai bisogni espressi dal Collegio dei Docenti. La fase di analisi dei bisogni formativi si conclude entro i primi mesi dell’anno scolastico e costituisce di per se stessa un luogo di auto-formazione e auto-valutazione. Una volta redatto un documento che sintetizza le necessità formative espresse dal Collegio, vengono individuati i formatori e gli esperti, viene redatto un bilancio revisionale da porre all’attenzione del C.d.A. della Fondazione Bacilieri e vengono calendarizzate le attività formative.

La Scuola dell’Infanzia “Mons. A. Bacilieri” ogni anno attiva diverse esperienze formative e di aggiornamento professionale delle docenti, in sinergia con le opportunità offerte dalla FISM e in generale con tutte quelle proposte formative che privilegiano una modalità di intervento utile a favorire la partecipazione attiva e la messa in rete delle esperienze. 

Un’importante attività formativa è costituita dalla proposta della FISM che ogni anno attiva nuove proposte di formazione attraverso un lavoro di gruppo in rete con altre scuole.

Inoltre per l’anno scolastico 2020-2021 è previsto un corso di formazione presso la scuola per l’intero collegio dei docenti condotto dalla Dott.ssa Mandia Marino per un totale di 12 ore.

Saranno affrontate le seguenti tematiche: 

•monitoraggio delle programmazioni 2020-2021; 

•strategie comunicative per la gestione del dialogo positivo con adulti e bambini;

•analisi di casi portati dal gruppo;

•gestione del conflitto.

 

LA VALUTAZIONE

La valutazione si intende come un’azione continua, che si svolge per l’intero percorso scolastico dei nostri bambini con strumenti e modalità diverse a seconda degli obiettivi prefissati.

Le insegnanti quotidianamente osservano i bambini e settimanalmente è stato individuato un momento dedicato al gioco libero e all'osservazione in cui possono essere effettuate e registrate le osservazioni dei bambini (venerdì pomeriggio).

La valutazione è legata alla programmazione e si basa su criteri oggettivi, su azioni concrete e attività pratiche volte a verificare il raggiungimento degli obiettivi.

Nella prima parte dell’anno scolastico il Collegio dei docenti ha svolto un’approfondita attività di ricerca ed elaborazione di nuove griglie di osservazione che accompagnano i bambini nell'intero percorso scolastico: dall'inserimento del primo anno al passaggio alla scuola primaria.

Saranno previsti tre momenti di osservazione/registrazione: il primo durante l’accoglienza (fine Novembre), il secondo a Marzo e il terzo a Maggio/Giugno. Al termine di questi momenti di osservazione seguiranno i colloqui con i genitori in cui sarà condiviso il percorso vissuto dai bambini.

 

PERCEPITO ESTERNO E INTERNO

Alle famiglie e al personale docente della scuola viene annualmente chiesto di compilare dei questionari sul percepito esterno ed interno del servizio scolastico.

Per le famiglie si richiede la compilazione del Questionario di valutazione, proposto dalla FISM di Verona, della scuola e dell’offerta formativa per le famiglie e per le insegnanti di autovalutazione del proprio operato, organizzazione e gestione delle relazioni, elaborato e condiviso nel Collegio dei docenti.

Durante i collegi docenti vengono individuati due volte all’anno dei momenti di verifica verbalizzati, che costituiscono la base di partenza per le attività di miglioramento e di ampliamento dell’offerta formativa.

Alla consegna dei questionari vengono redatte delle relazioni di customer satisfaction presentato annualmente al Comune di Bussolengo, alle famiglie e al corpo docente con le opportune e consone proposte di miglioramento.

 

Abbiamo 15 visitatori e nessun utente online